mercoledì 17 maggio 2017

Tessa Gelisio e le borse di papà Luciano

Non la solita linea di prodotti lanciata da un personaggio famoso per sfruttare la notorietà del momento: le borse di Luciano Gelisio non c’entrano nulla con la professione della figlia Tessa, conduttrice. Eppure è da li che è cominciato tutto, anche la sua attenzione all’ambiente, ed è naturale che oggi lei sia la migliore testimonial per le creazioni di papà.



Odore di pelle e risate in laboratorio, vestiti di Carnevale realizzati con i pellami, gli scampoli di scarto che diventano bambole e gioccattoli: è stata questa l’infanzia di Tessa Gelisio.
Luciano e Antonella, i genitori, si conoscono e si innamorano a Londra, dove lui produce borse in maniera sperimentale. Poi si trasferiscono in Toscana, dove vivono da più di 30 anni, e dove sono cresciute le figlie Tessa e Olivia. Con passione, fatica, creatività e dedizione hanno creato l’azienda che oggi produce, in maniera artigianale, all’incirca una ventina di borse al giorno.
Un progetto familiare realizzato a piccoli passi, con l’orgoglio e la dedizione tipici del made in Italy.
E’ dai genitori che Tessa Gelisio ha imparato il suo impegno sociale e l’attenzione per le problematiche ambientali che è alla base dei programmi che conduce (“Pianeta mare”, “Cotto e mangiato”, “In Forma con Starbene”) e che le è valsa anche diversi riconoscimenti nell’ambito della comunicazione.
“I nostri genitori ci hanno insegnato il rispetto e l’amore per l’ambiente” racconta sua sorella Olivia: l’80% dei loro pellami sono conciati al vegetale e sono attenti a recuperare il materiale di scarto per realizzare piccoli accessori e oggettistica.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari